16 marzo 2011

Celebrating little things

È un periodo un po' difficile per la sottoscritta a esser onesta (nonostante ci siano tante idee e alcuni nuovi progetti che mi frullano in testa come uno sfarfallio incessante a celebrare l'incipiente inizio della primavera), quindi a volte mi devo sforzare per fermarmi e concentrami sulle piccole cose che mi ridanno respiro, energia, possono cambiarmi la giornata  e farmi sorridere, comunque.


Respirare, guardarmi intorno e sorridere, creando una stanza interiore per le piccole gioie, dar loro spazio, proteggerle.
Accorgersi dei piccoli grandi progressi e continue scoperte di Leopard, che diventa grande così velocemente che ho paura di non riuscire a godermi tutto questo. E tutto l'amore che provo per lui, che cresce e cresce e a volte mi trovo a chiedermi dov'era tutta questa riserva di stupore e amore prima di incontrare i suoi occhi e il suo sorriso.


Imbattersi di colpo nei primi segni della primavera. Come i germogli spuntati nei vasi sul balcone, i bulbi piantati prima dell'inverno che ora, finalmente si palesano, come un regalo. O i fiori che sbocciano spontaneamente nei prati, o anche solo nelle aiuole, di colpo. E tu affannata, trafelata, stanca, ti giri. Li vedi. E sorridi, dentro. Perché la primavera è di nuovo qui, è la natura, lo sai, coi suoi cicli incessanti, ma a volte sembra un piccolo dono pensato apposta per te, per strapparti dai tuoi malumori (egocentrica!).




O un piccolo gesto, un piccolo riconoscimento che arriva a allietarti la giornata, e per questo voglio ringraziare Wanesia, expat italiana alla scoperta della bella Monaco, che mi ha conferito questo premio!


L'idea  nasce per sostenere i nuovi blog permettendo loro di avere maggiore visibilità nella  Rete.

Ci sono solo 3 regole da seguire:

1) Accettare il premio e scrivere un post nel proprio blog;
2) Scegliere dai 3 ai 5 blog che seguite e che siano nati da poco o abbiano meno di 100 lettori fissi e comunicare loro che hanno vinto;
3) Linkare il blog della persona che ve lo ha inviato.


Quindi passo a premiare:


Mamma190, mamma-architetto messicana, expat  (nonché creatrice di delizie che vi invito a scoprire) nella mia Milano.


Tre orme sulla sabbia, storia di un affido familiare.  Fa piangere, fa sorridere, toglie il fiato, senza retorica.


'notte, babbo. Lettere di un papà alla sua bambina. Intimo, ben scritto, tenero senza darlo a vedere.


Emigrante senza fissa dimora. Diario di una expat friulana in Spagna. È sincera fino a essere dura (ma in senso buono, eh!), non si nasconde dietro allo schermo, ma vi si svela.






11 commenti:

Anonimo ha detto...

Commovente questo post, che lo sento tanto mio. Ieri dopo l'ennesima conferma di autonomia della piccola Diva duenne mi sentivo così GRATA, così piena di gioia e commozione e nostalgia che l'avrei potuto scrivere io questo post, se solo avessi avuto parole così belle come le tue! PS: grazie per la citazione del daddy-blog. Ora il difficile sarà farglielo rifare a lui, tecno-impedito.

sorelluce ha detto...

Proprio tu, che sei una di quelle che mi ha svelato, giorno per giorno, cos'è l'amore, l'innamoramento per un figlio, e lo sai! E le parole per raccontarlo personalmente mi mancano sempre.. Vado a scoprire cosa sta combinando, c'è troppa quiete che in genere significa GUAI!!!!:-)

Elga ha detto...

Il piacere delle piccole cose da senso alla vita, rimette a fuoco obiettivi e progetti messid aparte, ricentra le cose davvero importanti.
PS: c0s'aveva combinato poi il piccolo? Nulla forse...;-)

sorelluce ha detto...

@Elga, hai ragionissima! Che aveva fatto? Distrutto e sparpagliato per la cucina un pezzo di polistirolo tirandolo giù da un mobile...sempre che non se ne sia anche mangiato qualche pezzo, preferisco non sapere, a volte..

SELENA ha detto...

tuo figlio é trooooopo bello!! ogni volta che vedo una foto lo ammiro, ha proprio lo sguardo di un furbetto!

SELENA ha detto...

il premio te lo invio anch'io!

sorelluce ha detto...

@Selena: grazie per Leo ( e quando fai nuove bellissime foto di Gaby?) e grazie per il rimpallp, ne approfitterò per elargire qui e lì, che sto giro ho voluto allargar un po' il giro, ma le amiche blogger mica le dimentico!:-)

190.arch ha detto...

Bellissimo post e poi grazie ancora per il premio, non me l'aspettavo proprio!

Grazie ancora . )

marco ha detto...

Cavoli!
In un mondo perfetto, questa sera dovremmo starcene insieme da qualche parte a bere Oban o nulla sotto i 40°. Naturalmente offrirei io.
Un abbraccio

sorelluce ha detto...

@190 Arch, figurati,lo penso davvero!:-)

sorelluce ha detto...

@MArco, chissà, magari un giorno me lo offrirai davvero!