21 gennaio 2011

La disperata ricerca del nido sfizzero (part two)


OVVERO: desolazione!!!


Ci siam andati. Ricordate no? Il secondo nido, la seconda chance. Un po' titubanti, è vero, ma ci dicevamo: DEV'essere meglio! Oltretutto alla richiesta di informazioni questi ci hanno mandato milemilla documenti su principi pedagoci etc. Saranno preparati, fin troppo seri, forse. E poi parlan di cucina bio preparata sul posto, solo frutta e verdura fresca di stagione, giardino, metodo Waldorf (ovvero steineriano). Sì, va bene, è un po' lontano, ma se ne vale la pena...

Ecco, a parte la solita educatrice che ci parla solo in dialetto anche se noi le rispondiam, senza perder la calma e il sorriso, in hochdeutsch e le diciam che siam stranieri. Lei: non c'è problema, qui ci son due bambini che vengon da famiglie che parlan solo tailandese! Evvivaaaa!!! E tu, coi genitori dico, ti ostini a parlar svizzero??? Vabbè, no comment! La prossima volta che becco uno Svizzero in Italia però giuro che gli parlo in milanese! Ah, no, è vero, non so neppure il mio di dialetto...

E il decantato giardino? Lei indica un'aiuola di meno di una decina di metri quadri (quanti saranno: 5, 7 al massimo!!) che si affaccia direttamente sulla strada, senza barriere, senza nulla. Ma qui ci stanno solo un'oretta... Di primo acchito penso di non aver capito bene, sapete com'è: in Svizzero qualche particolare me lo perdo! E invece Mr Coppola appena usciamo mi dice: ma l'hai visto il "giardino"???!!! Noooooo, è quello davvero???? Speravo di non aver capito bene io!!! Immaginateveli: dieci bambini, lì, praticamente immobili per un'ora. E quello che si muove va sotto a una macchina, almeno c'è più posto per gli altri!!

Lo spazio per cambiarli..no comment! I pannolini, al solito, te li porti da casa, tanto per 110 franchi al giorno mica vorrai che ci sian compresi due o tre pannolini, mica vorrai mandarli in rovina 'sti poveretti???
E i metodi pedagogici volevo chieder io? Ma poi le guarda Leopard e gli dice, e tu con cosa giochi,  con le macchinine? Macchinine? Ma a 11 mesi non so i vostri figli, ma il mio gioca con cubi in legno, giochi a incastro, scatole di ogni forma e tipo, quella specie di pallottoliere, soprattutto si diverte a scoprir il mondo, insomma giochi di movimento, coordinazione e concentrazione; le macchinine se le fila ancora poco, e mi sembra normale vista l'età, però mi sembra strano che l'educatrice e responsabile del nido altisonantemente definito steineriano pensi che giochi con 'ste benedette macchinine! Ma fosse solo questo, sarebbe davvero il meno...

Cosa dicevo? Ah, sì: desolazione. Per non dir peggio, ovviamente.

2 commenti:

Helga ha detto...

Wow! Che dire, si meritano tutti l' insufficienza! Uffa....

sorelluce ha detto...

BAh. guarda, non so nemmeno io che dire..certo questo non si merita il "viaggio" per andarci...