19 ottobre 2010

Dieci cose che amo di te

Ci pensavo in questi giorni, dopo due settimane milanesi in cui nei vari spostamenti con passeggino ho maledetto le innumerevoli buche, i tram assolutamente non a misura di bambino, gli scivoli dei marciapedi quasi sempre occupati da macchine in divieto di sosta etc. Quindi riflettevo e dicevo tra me: sta povera Svizzera che io bistratto sempre almeno una cosa positiva ce l'ha, ovvero di certo è più children friendly dell'Italia e soprattutto delle grandi città italiane. Casca poi a fagiolo il post di 63°49'LatitudineNord
 con un invito a segnalare dieci cose che ci  rendon felici nel posto in cui viviamo, e quindi (non senza qualche sforzo, ché 10 son tante eh?!) mi ci cimento:

  1. I mezzi pubblici funzionali, puntuali e assolutamente a misura di carrozzina, con tanto di spazio dedicato (prometto che un giorno farò delle foto e le pubblicherò: è da un po' che ci penso ma tempo zero!)
  2. A costo di ripetermi, in generale gli spazi son molto children friendly che da noi (grandi spazi, grandi porte, ascensori (anche questo grandi) quasi ovunque...tranne che in casa mia, vabbè, ma questa è un'altra storia, città  a misura d'uomo (fin troppo piccola per me), traffico ragionevole, tante bici...
  3. Sempre parlando di bimbi, il fatto che qui danno l'impressione di esser allo stesso tempo più liberi e più educati, ancora però non ho capito perché, ma giuro che voglio capirlo e svelar l'arcano! E in genitori paion meno stressati e ansiosi...
  4. Aria pulita e frizzante (vabbè che se il confronto è con Milano mi risuona in mente il refrain di quella pubblicità: pa pa papapapa ti piace vincere facile?)
  5. La birra, soprattutto quando il clima consente di bercela all'aperto sul fiume.
  6. In generale, anche se lo trovo un po' inquietante, direi che vivere a fianco a un grande fiume (Il Reno), oltretutto balneabile, con lungofiume e spiaggette non è malaccio, ma ciò che mi fa letteralmente impazzire sono le borse gonfiabili d'ordinanza qui a Basel: ovvero borse in cui ci schiaffi dentro i tuoi vestiti, richiudi, le gonfi e ti ci butti nel fiume, dove fungono da similsalvagenti, poi ti lasci trasportar dalla corrente, esci e zac: ecco pronti i tuoi vestiti belli asciutti! Geniale, no?
  7. Il Sonntagsfrhüstück qui.
  8. La Fondazione Bayeler e le sue mostre, ma anche solo la struttura architettonica e il parco tutt'attorno. Anzi se ancora non ci siete state è un buon motivo per una visita qui. 
  9. La posizione geografica più o meno al centro dell'Europa che permette e ispira viaggi e viaggetti.
  10. Ragazzi è stata dura arrivar al punto dieci, ma ancora una cosa che mi fa sorridere c'è: la possibilità di comprar i fiori e in particolar modo i girasoli, che io adoro, cogliendoli direttamente dai campi. Ma che cosa bella è?
Dai, c'è qualcun'altro che partecipa e si segna qui nei commenti in modo che anch'io possa leggere?

7 commenti:

Morgaine le Fée ha detto...

Interessantissimo! ( e grazie :) )
Il mio moroso haun paio di cugini che vivono da quelle parti, entrambi in coppia con svizzeri, e quindi prima o poi andremo a trovarli.
Il tuo decalogo é perció molto interessante per me!
Il mio stereotipo sulla Svizzera é quello di un paese molto conservatore (specie coi ruoli uomo/donna) e poco gentile con gli italiani. Ma spero di sbagliarmi :)

Pura ha detto...

Ohi, ci credi che mi hai convinto a trasferirmi? ;-)
No, a parte tutto, in questi giorni non faccio che parlare della voglia che ho di andare a vivere in una città a misura di bambino e nemmeno a farlo apposta guarda cosa mi tocca leggere.
Ma ne parliamo poi, sul nostro divano virtuale, ok?
E' sempre molto figo leggerti.
Pura

pinguino ha detto...

su Zurigo, non molto diversa da Basel per i mezzi:
- le fermate di bus, tram e treni per i ciechi e il percorso per arrivarci anche, l'ho visto in uso ed è magnifico.
- i parchi giochi per bimbi ovunque e sono fantastici, tanto che gli ultimi bimbi italiani venuti a trovarmi non volevano piu' tornare a casa
- Sprüngli!! lo so che in italia le pasticcerie sono altrettanto belle..ma sprüngli è come una gioielleria per me ; )
-il lago e zurihörn..d'estate ma a me piace anche d'autunno e d'inverno quando è tutto bianco
-le alpi vicinissime come si vedono a torino, nella bassa si vedono solo per botta di culo
-i fiori..tanti e dovunque, anche sul ciglio della strada già confezionati, in particolare modo io adoro i tulipani e qui ce ne sono a iosa
-le biglietterie ovunque, nella mia città di provincia italiana non si trova mai una macchinetta che funziona e c'è sempre da fare la coda all'unico sportello aperto..qui coda massima 10 minuti e non perdo mai il treno
Mi fermo qui ma la mia lista potrebbe andare avanti..bella idea..brava, mi fa iniziare meglio la giornata!!

Sorelluce. ha detto...

Morgaine le Fée l'idea che hai sulla Svizzera non è molto lontana dalla realtà...io qui ho colto l'invito a sottolinearne, per una volta, i lati positivi! Insomma, almeno nella mia testa, Svezia batte Svizzera 10 a zero!

Pura devi ancora svelarmi le tue idee...

Pinguino, vero che mette di buon umore? Son contenta che abbia un effetto positivo anche su di te!

FM ha detto...

Ciao Vale,

aggiungerei:
1. Il clima piu' rilassato specie nel traffico (auto) - non ho mai trovato gente che ti taglia la strada che ti mette pressione. Insomma, guidano per spostarsi da un pun...to A ad un punto B, non c'é nessuna competizione in corso :))

2. Sicurezza. Mia moglie e'straniera, non mi sognerei -per dire- di mandarla da sola in giro che so...Stazione Centrale a Milano la sera. Ma qua in pratica non ci sono zone che non siano sicure. Al piu' qualche ubriaco alla stazione Zurigo, o qualche signorina-che-lavora sul vialone antistante.

3. Paesaggi: per quanto mi riguarda almeno, vivendo in una piccola citta', ci sono dei paesaggi straordinari a pochi Km, da dove vivo e lavoro.

4. Ciclabilitá. Se ami andare in bicicletta, qua puoi farlo (vedi punto 1) in tutta sicurezza daperttutto. La mattina ogni tanto vedo che portano fuori i bambini delle scuole elementari/medie con tanto di giubbetti gialli, tutti in fila con le loro bici e gli insegnano le regole di base della circolazione stradale.

pinguino ha detto...

Si si mette di buon umore!!
Per il guidare io trovo il traffico sul nordring mica da ridere, non come a milano ovvio, pero' quello che non mi piace è il guidare a singhiozzo degli svizzeri e il fatto che le multe fiocchino e non siano per prevenzione ma per fare cassa!!

Odysseus ha detto...

Ho abiatto in svizzera romanda prima di trasferirmi in Svezia per il resto della vita e spesso rimpiango quel periodo. Anche se mi trovavo male a causa del pregiudizio antiitaliano concordo con i punti da te elencati. Lo svizzero è continetale e io mi ci trovo a mio agio rispetto agli svedesi che sono "isolani". e poi la vicinanza con il resto dell'europa, sei coontemporanemaente in Italia, Francia, Germania, sulle Alpi e in campagna. sia geograficamente che culturalmente. Un grande vantaggio rispetto alla Svezia, così vicina a... se stessa...