16 aprile 2009

Mission impossible

Non so voi, ma qui far amicizia è un'impresa non da poco..
Già al momento non lavoro, già la mia lingua è zoppicante, già gli svizzeri non brillano certo per socievolezza...insomma questo è un s.o.s., ditemi come si fa a farsi degli amici, o anche solo 4 chiacchiere!!!

Ah, non vale il solito suggerimento iscriviti a dei corsi..ne ho provati di ogni tipo e:
- in piscina mi parlan solo i bambini (a volte cercando di coinvolgere anche le loro mamme o papà, che però continuan a ignorarmi, anche un po' innervositi).
- a corsi vari tipo yoga, corsi professionalizzanti, acqua gym, capoeira (si, le ho provate tutte!!) tutti parlan in dialetto e io resto automaticamente esclusa, tipo l'appestata!

Un amico mi ha detto "vai in un bar e siediti lì a leggere o a guardarti intorno"..ok, ma vorrei far amicizia, non rimorchiare!
Il consiglio più diffuso è: fai dei bambini, è il metodo migliore per conoscere altre mamme.. Forse si, ma sembra un buon motivo per procreare??

Ieri splendeva il sole e io mi son messa sul fiume a leggere; era pieno di gente, ed io - colma di ottimismo- ho pensato: non mi siedo per terra, ma occupo un pezzetto di panchina, qualcuno mi siederà accanto e magari ci scappan 2 chiacchiere. Al solito: una coppia di ultranovantenni, carini per carità, ma non poprio in target.
Ok, non mi resta che sentirmi male e andar a chiacchierar un po' col medico..

2 commenti:

Pura ha detto...

Piccoletta, io ho il problema contrario.
A Torino, dove tutti dovrebbero essere chiusi e introversi, non riesco a starmene in pace a farmi gli affari miei.
Qualcuno che attacca a parlare del tempo, della crisi, dei politici e altre minchiate qualunquiste lo trovo sempre.
Ma perché?
Devo cambiare paese, mi sa... ;-)

Un bacio,
Pura

Sorelluce. ha detto...

Pura, te l'ho detto: vieni qui con misia e il prof!