21 dicembre 2010

Spring Color e manine

Ovvero biocolori per i bambini
Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini"
Sei una che si fa far sù facilmente, direte voi. Verissimo. Però, lasciatemelo dire, una ditta che ti incanta (o intorta?) con dei versi di niente poco di meno di Dante Alighieri, bè, dai...non è cosa da tutti i giorni! Se oltretutto è anche amica dell'ambiente (e dei bambini) per me il gioco è fatto.

E comunque io stavo facendo una ricerca mirata, perché da quando avevo letto questo post qui su diario di un papà in congedo parentale - sempre in cerca di nuove attività da fare con Leopard e col fatto che con i colori io mi ci diverto come e più di una bambina - ero entrata in fissa con l'idea di trovar dei colori che potessero usar anche i bimbi più piccoli. Che al limite anche se si ficcano la loro manina cicciottella tutta impiastricata di colore in bocca non mi stiano male, ecco! Anche perché ieri nel tentativo di creare l'impronta della manina di Leo da regalar al nonno, ho perso altro che sette camice: urla, lui che si arraffava la plastilina (o quel che è) a due mani e se la lanciava in bocca, grida disperate quando gliela sottraevo!

Lui (il papà in congedo, non Leopard ovviamente!) narrava di colori allo yogurt (anzi chi li trova batta un colpo, grazie!). Io ho trovato questi, si chiamano Spring Color e sono prodotti con latte in polvere, pigmenti vegetali e leganti di origine naturale, pensati per non nuocere né alla natura, né ai piccoli artisti!
In Italia dovrebbero trovarsi nei Coin delle grandi città (io nelle vacanze di Natale mi ci farò un giro e cercherò di accaparrarmeli, se li trovo seguirà post con le nostre imprese artistiche!).

4 commenti:

SELENA ha detto...

sto papá in congedo sta diventando il beniamono di noi mammine, mi sembra, :)))

sorelluce ha detto...

Sarà che avercene di papà così (cioè, non è che il mio non si curi de Leopard, per carità!)...e poi vogliamo dirlo? Vivrà in Svezia, ma è italiano d.o.c.!

Sorelluce. ha detto...

Usti, mi sa che ho bisogno della tecnobadante per linkare in qualche modo direttamente il blog al faccialibro, perchè pare che la gente preferisca commentar di là (pigroni!)...Ma sapere che c'è? Non son capaceeeee!!!

pinguino ha detto...

il faccialibro?? ah facebook..io linko qua e bon, il faccialibro, bella definizione a propo, non mi sconfinfera per niente..