9 dicembre 2010

Ecoalberi



Ovvero: la magia del Natale col pupo. Part three.

Come promesso, ecco qualche idea per alberi di Natale ecologici, adatti anche alle pesti di casa (non che non li assaltino, ma almeno non è pericoloso!!), e se più grandicelli fattibili anche insieme a loro!

Il video (carinissimo) si riferisce a un albero di natale in cartone riciclato prodotto da Cascades, un'azienda canadese. Visto che però farselo spedire implica far fare a sto alberello il giro del mondo e quindi aumentar le emissioni senza pietà, se si vuol esser davvero eco, si potrebbe copiar l'idea e rifarlo (l'anno prossimo se mi ricordo, mi cimento!!).

Ecco invece il mio alberello in feltro:

Per esser la prima opera posso ritenermi soddisfatta (lasciam perder i punti che a cucir sono una frana!).
Questo invece l'avevo fatto due anni fa, visto trasloco imminente, con carta riciclata da vecchie riviste.


3 commenti:

samuela ha detto...

Ottime idee!
Per l'alberello in feltro, se vuoi vedere meno i punti (anche io sono una franca quindi cerco di nascondere piu' che posso) puoi farlo a rovescio e chiudere sul dritto solo in basso.

Sorelluce. ha detto...

Anch'io di solito "rovescio", ma mi piaceva proprio l'idea che si vedessero i punti! Certo, dirai tu, dipende da come son fatti i punti!

SELENA ha detto...

belle idee, ma sto anno riesco ancora a rimanere nel tradizionale albero con luci e palline. vedremo il prossimo anno :)